Opere
Opere
Titanic

Dal 1982, Costantini inizia un nuovo ciclo di opere, sempre dipinte a tempera, dedicato all’affondamento del transatlantico Titanic, avvenuto il 14 aprile 1912 durante il suo viaggio inaugurale. Applicando l’attenzione storica già sperimentata per la serie degli anarchici, l’artista ricostruisce nei minimi particolari l’episodio simbolo dell’inizio del Novecento. I soggetti dei dipinti si svuotano completamente di persone e la nave è analizzata in ogni prospettiva possibile, mentre perde progressivamente l’assetto e si inabissa. Lo stravolgimento dell’equilibrio tra i piani orizzontale e verticale permette all’artista, da sempre interessato a elaborare una personale visione prospettica, ogni sorta di sperimentazione spaziale. La scomposizione geometrica include anche il mare, reso attraverso una scala di gradazione di colore.

In 1982 Costantini begins a new cycle of work, again in tempera, dedicated to the sinking of the Titanic, which happened in the early morning of 15 April 1912 in the North Atlantic Ocean, on its maiden voyage. Applying the same accurate historical method that he used for the series of the anarchists, the artist retraces in great detail this landmark episode of the twentieth century. The paintings are devoid of people, and the ship is analyzed from every possible perspective, as it progressively loses stability and sinks. The twisting of balance, between the horizontal and vertical planes, allows the artist, always interested in elaborating a personal vision of perspective, every kind of spatial experimentation. The geometrical deconstruction includes also the sea, rendered through a gradation of colour.